fbpx
Assistenza
Consegna gratuita da 49 € di spesa
Visualizza carrello
Cucciolo di cane: ecco tutto quello che c’è da sapere
25/09/2020

Ti è mai capitato, vedendo un bel cucciolo di cane, di desiderarne ardentemente uno? Di pensare quanto possa essere bello giocare con un pelosetto simile e prendersene cura?

O di quanto possa essere rilassante addormentarsi vicino al tuo cucciolotto durante le fredde serate invernali? Ecco, se l’hai pensato non ti possiamo biasimare e anzi, adottare un cucciolo di cane potrebbe essere una delle scelte migliori della tua vita.

Si tratta in ogni caso di un’opzione da valutare con estrema attenzione considerato che crescere adeguatamente il proprio cane è un impegno costante.

Soprattutto nei primi anni di vita vengono costruite le fondamenta dell’educazione del cane, prevenendo così problemi comportamentali che potrebbero emergere da adulti e che in seguito potrebbero essere molto difficili da risolvere.

Dunque, vediamo insieme quali sono le spese minime che dovrai sostenere per il tuo Lessie e quali regole seguire assolutamente durante i suoi primi mesi di vita.

Cucciolo di cane, gli accessori indispensabili da avere al suo arrivo

Prima di prendere un cucciolo di cane bisogna assicurarsi di avere gli accessori giusti a disposizione, in modo da poterlo accogliere al meglio ed educarlo subito ad usarli.

Innanzitutto, cibo e ciotole non possono mancare. Prediligi ciotole delle dimensioni adatte al tuo cucciolo e possibilmente in acciaio, decisamente più igieniche di quelle in plastica. Ricorda infatti che sono da lavare tutti i giorni! Il tuo cagnolino, inoltre, deve avere sempre a disposizione acqua fresca e cibo di qualità.

Scegli un alimento adatto ad un cucciolo, magari chiedendo consiglio al tuo veterinario e cerca di non cambiare alimento almeno per una settimana. Nel caso in cui volessi variare la dieta del tuo cane, fallo gradualmente.

Altro accessorio che non può mancare è la cuccia, all’interno della quale dovrai sistemare una coperta se tende a far freddo in casa o se la posizionerai all’esterno.

Le prime notti, probabilmente, sentirai il tuo cane piangere per la solitudine. Cerca di stargli vicino, magari dormendo vicino a lui, ma attenzione: non farlo salire sul letto! Piuttosto, sposta la cuccia ai piedi del letto, in modo che possa sentire la tua presenza. Per non abituarlo a questa condizione limita i giorni di vicinanza.

Se hai deciso di crescere il tuo cucciolo in casa, non dimenticare le traverse igieniche per i suoi bisogni, in modo che la tua casa resti pulita anche in caso di “urgenze non previste" nelle prime settimane.

Chiaramente, il cane ha bisogno di essere portato spesso a spasso, in modo da muoversi e imparare a fare i bisogni all’esterno (bisogni che, da bravo padrone, dovrai pulire!).

Sono dunque d’obbligo collarino della giusta misura al quale andrà attaccata poi una targhetta con i tuoi dati e un guinzaglio oltre a paletta, guanti e sacchetti. L’ideale, in caso di uscite prolungate, sarebbe portarsi anche dell’acqua per il tuo cucciolo di cane.

Ma passiamo all’igiene: servono spazzola e shampoo. Il cane deve essere educato già da cucciolo a fare il bagnetto, in modo che non dia problemi una volta adulto quando giunge il momento di lavarlo. E’ consigliabile evitare di lavarlo fino ai 4-5 mesi di vita, poiché potrebbe ammalarsi.

Se proprio necessario, assicurati che l’acqua sia a una temperatura ideale e asciugalo alla perfezione. I cani non devono essere lavati troppo frequentemente: un bagnetto ogni 2-3 mesi è sufficiente.

Piuttosto, per mantenere il pelo pulito ed evitare palline di pelo in tutta la casa, premurati di spazzolarlo almeno una volta al giorno. Fatto ciò, non ti resta che pensare alla sua educazione: armati di snack e premi per lavorare sul rinforzo positivo, senza esagerare però sulla quantità, soprattutto se cucciolo.

Come educare il tuo cucciolo di cane, qualche consiglio

Il tuo cucciolo di cane ha bisogno di essere educato da subito se vuoi godere di una felice convivenza una volta adulto. In realtà, molti consigli li abbiamo già dati prima parlando degli accessori necessari per crescere il tuo cucciolo di cane al meglio.

Ad esempio, è giusto ribadire l’importanza della cuccia, ricordando che un cucciolo può dormire anche fino a venti ore al giorno e che se non si vuole la sua presenza in camera bisogna abituarlo già dai primi mesi di vita.

Eventualmente, se vuoi riservare degli spazi specifici al tuo cane, valuta un recinto. Andiamo, non è una cosa negativa come pensi! Il recinto, in tua assenza, se utilizzato correttamente permette di limitare il raggio d’azione del cane, evitando così di stare con l’ansia che possa danneggiare mobili, oggetti, scarpe o che, peggio ancora, possa farsi male.

Nel recinto, se ben posizionato, si troverà bene per qualche ora. Ricorda di inserire al suo interno un cuscino e una ciotola d’acqua fresca, e magari anche il suo giochino preferito. Il tuo cane lo vedrà un po’ come una cuccia in cui si sentirà protetto e al sicuro.

Chiaramente, il cane è un animale socievole e non può assolutamente passare tutta la giornata solo e recintato. Ricorda di portare a spasso il tuo cucciolo tutti i giorni, senza temere l’incontro o la socializzazione con altri cani, anzi.

Il cane è un animale che ama stare in compagnia e deve imparare da subito a conoscere il mondo che lo circonda. A poco a poco, lascialo giocare con altri cani, magari proprio in un’area apposita, e meglio ancora se sono più o meno delle stesse dimensioni e ben disposti. Un’esperienza negativa potrebbe traumatizzare il tuo cagnolino.

La socievolezza del cane e il suo bisogno di compagnia sono fattori che vanno considerati anche quando il cucciolo di cane si trova in casa. Soprattutto nei primi tempi, avrà bisogno della tua presenza: il cucciolo appena arrivato a casa sta infatti vivendo un trauma, ovvero quello di essere separato dalla madre e dai fratelli.

In maniera graduale è bene però abituarlo a stare solo, iniziando magari con pochi minuti in solitudine, per poi aumentare piano piano. Sì, ci vuole tempo: per questo l’ideale sarebbe prendersi qualche giorno di ferie nel periodo in cui arriva il cucciolo.

In questo modo avrete modo di giocare e conoscervi nei primi giorni di convivenza rafforzando il legame, mentre tu avrai l’occasione di formarlo. Attraverso il gioco puoi insegnare le prime norme di comportamento e i comandi basilari e di autocontrollo.

In questi giorni, però, attenzione a non stare con il tuo cucciolo 24 ore su 24: una volta finiti i giorni di ferie e notata la tua assenza potrebbe rimanerne traumatizzato!

Impara a lasciarlo un po’ da solo, portandolo però fuori molto spesso (soprattutto se non è il periodo invernale) in modo da insegnargli a fare i bisogni all’esterno. Dovrai premiarlo ed elogiarlo, ignorandolo invece quando lo fa in casa e ricordandoti di pulire senza farti vedere.

Il cane va portato fuori per i suoi bisogni tre volte al giorno, ovvero appena sveglio e dopo i pasti. In generale, quando ne hai la possibilità, portalo fuori anche più spesso, in modo che possa giocare e imparare a stare in mezzo ad altri cani e ad altre persone.

La passeggiata è infatti un momento importantissimo dell’educazione, perché il cagnolino dovrà imparare a stare al guinzaglio e ad ascoltare il padrone. Ricorda che nell’educazione del tuo cucciolo di cane ci vogliono tanta pazienza e comprensione.

Non fare troppo la voce grossa o, peggio ancora, picchiarlo. Piuttosto, se vedi di essere in difficoltà, consulta il tuo veterinario o un addestratore professionista. Sapranno aiutarti!

Preferiti Account Carrello