fbpx
Assistenza
Consegna gratuita da 49 € di spesa
Visualizza carrello
Arriva l’Autunno: ecco come aiutare cane e gatto nel cambio di stagione
07/10/2020

Dai, ammettilo: quasi sicuramente non ti sei mai chiesto come aiutare cane e gatto nel cambio di stagione. Come? Ti senti in colpa? Ma no, tutto sommato è naturale: con la frenesia e le corse quotidiane e le noie del nostro cambio di stagione, che ci prende decisamente tempo, è normale non dare il giusto peso a questa problematica del tuo pelosetto.

Però, è bene che tu lo sappia: così come accade a noi umani, infatti, anche per gli animali il cambio di stagione è un momento di cambiamenti. Il passaggio da caldo a freddo e viceversa, soprattutto oggi a causa dei cambiamenti climatici, è repentino.

Le mezze stagioni quasi non esistono più e da un giorno all’altro si può passare da un’afosissima estate a un autunno profondo e piovoso. Ed ecco che sorgono alcuni problemini: sono proprio i bruschi cambi di temperatura a influenzare lo stile di vita di cani e gatti.

Dunque, vediamo qualche consiglio per capire come aiutare cane e gatto nel cambio di stagione.

Cambio di stagione, come affrontare la muta?

Pelo, pelo, pelo… è anche il pelo del nostro amico animale a renderlo morbidisssimo e speciale. Per sapere come aiutare cane e gatto nel cambio di stagione il primo passo è proprio questo: occupati del pelo!

Se è vero che è importante curarlo durante tutto l’anno, è anche vero che con il cambio di stagione bisogna prestare un po’ di attenzione in più a questo aspetto. La perdita del pelo, o muta, è un fenomeno naturale influenzato da diversi fattori come appunto il clima o il cambio di stagione.

Tranquillo, non ti preoccupare: si tratta di un processo naturale che fa sì che il manto del tuo cucciolo si rinnovi e ricresca più sano e più folto per proteggerlo dal freddo o dal caldo intenso.

La ricrescita del pelo avverrà in automatico, ma puoi favorirla prendendoti maggiormente cura del manto dell’animale spazzolandolo spesso e utilizzando uno shampoo adatto in base alle sue esigenze.

Se le perdite fossero ingenti e preoccupanti, consulta immediatamente il veterinario ed eventualmente valutate insieme degli integratori alimentari per tamponare la situazione.

Ricorda però che la quantità di pelo perduto dipende anche dal periodo in cui avviene la muta: durante la stagione autunnale la perdita è decisamente minore rispetto a quella primaverile!

Il perché è facilmente intuibile: durante il periodo estivo gli animali hanno bisogno di una pelliccia più leggera per sopportare il caldo, motivo per cui se ne perde di più.

Chiaramente, cerca di porre attenzione anche agli strumenti utilizzati per curare il pelo del tuo animale. Infatti, anche le spazzole vanno prese in base alle caratteristiche del tuo cane o del tuo gatto, valutando bene la lunghezza delle setole in base alla tipologia di pelo.

Focus gatto: le temutissime palle di pelo durante il cambio di stagione

Il cambio di stagione può essere molto più fastidioso per i gatti, che devono sopportare i temutissimi boli, problematici perché causa di fastidi gastrointestinali. Durante i periodi di muta il problema si accentua a causa del pelo morto che cade dal mantello.

Per aiutare il tuo gatto spazzola regolarmente il mantello, eliminando così il pelo in eccesso. Si può anche aiutarlo con una buona alimentazione: oltre ai tanti alimenti in commercio appositamente studiati per questo specifico problema si può infatti ricorrere alla semplice erba gatta (e a un buon aspirapolvere e a tanta pazienza).

Come aiutare cane e gatto nel cambio di stagione con l’alimentazione?

Il cambio di stagione, così come per noi, può essere stressante per l’organismo del tuo animale. Le abitudini alimentari si modificano e il consumo calorico può drasticamente variare.

In inverno, ad esempio, servono più calorie per sopperire al freddo, motivo per cui bisogna ricorrere ad alimenti che soddisfino il fabbisogno energetico giornaliero adeguatamente somministrando le giuste porzioni in modo che il tuo animale non prenda troppo peso.

Incentiva l’esercizio fisico, anche in casa: aiuterà il tuo cucciolo a non impigrirsi! Via libera dunque a giochi, passeggiate ed aria aperta: la giusta temperatura delle mezze stagioni è l’ideale per godersi l’aria fresca!

Malanni e raffreddori con il cambio di stagione?

Ebbene sì, anche gli animali, con l’inverno, sono soggetti a qualche malanno in più. In particolare, soprattutto gli animali domestici, potrebbero risentire di dolori articolari, respiratori e digestivi. Raffreddore, tosse e diarrea sono normali.

Per evitare che il tuo animale si raffreddi, soprattutto in autunno, evita i cambi repentini di temperatura. In particolare, fa attenzione con il cane, da portare a spasso più volte al giorno.

Prima di uscire apri la porta di casa per alcuni secondi, facendo abituare il cane al cambio di temperatura. Attendi poi mezzo minuto nel giroscale prima di passare all’aria aperta.

Nel caso in cui il tuo animale dovesse influenzarsi, non ti preoccupare: tanta acqua, coccole e attenzioni lo faranno riprendere nel giro di qualche giorno. In caso di peggioramenti però non esitare a chiamare il veterinario e ad informarlo dello stato di salute del tuo peloso.

Vuoi aiutare cane e gatto durante il cambio di stagione? E allora monitora l’umore!

Ultimo consiglio, ma non meno importante, è quello di prestare sempre attenzione all’umore del tuo animale. Gli animali domestici, come conseguenza del cambio di temperatura improvviso e in base alla quantità di ore di luce, possono cambiare umore, proprio come noi, arrivando addirittura a soffrire pesantemente di sbalzi d’umore.

Cerca di stargli vicino, di non stressare il tuo animale ma di mantenerlo attivo. Fagi le coccole se te le chiede e continua a prestargli le giuste attenzioni se non addirittura maggiori.

Via libera a giochi insieme, coccole e attività all’aperto: aiuteranno a mantenere il tuo cucciolo in salute sia fisicamente che mentalmente. Ricorda che il miglior rimedio contro i malesseri di stagione per il tuo animale sei proprio tu!

Preferiti Account Carrello