Pelo e contropelo: cosa bisogna sapere sulla muta del cane

Forse non tutti sanno che i cani, come molti altri animali, cambiano il pelo due volte l’anno: la stagione più ovvia associata a questo fenomeno è la primavera, momento dell’anno in cui numerosi organismi viventi si preparano all’arrivo del caldo. Non tutte le razze canine, tuttavia, sono interessate da questo fenomeno; soltanto quelle che hanno un manto composto da pelo e sottopelo, infatti, cambiano livrea all’arrivo delle più miti temperature primaverili ed estive.

A questo proposito, si possono distinguere due tipi di pelliccia: uno strato esterno, chiamato giarra, e uno strato più vicino alla cute, corto e soffice, detto borra. Soltanto i cani che li posseggono entrambi faranno la muta, con un rarefarsi della giarra nei mesi che vanno da marzo ad agosto e, al contrario, un infoltirsi della borra nei mesi che vanno da settembre a febbraio, anche se per quegli animali confinati entro le mura domestiche la perdita e il ricambio del pelo potrebbero – di fatto – interessare l’intero arco dell’anno.


Quando iniziano questi mutamenti ciclici?


Il cambio del pelo si avvia quando le giornate si allungano o si accorciano, dunque in base a quello che viene denominato “fotoperiodo”. Non importa, dunque, che il vostro appartamento sia accuratamente termostatato: il pelame del vostro cucciolo si adeguerà al periodo dell’anno, indipendentemente dalla temperatura domestica.

Il primo pelo a cadere, in primavera, sarà quello nella parte posteriore dell’animale, con una durata della transizione completa compresa fra le 3 e le 7 settimane. I cani di taglia più grande o dal manto più complesso impiegheranno più tempo a disfarsene, mentre i cagnolini più piccoli e meno lanosi impiegheranno meno tempo a “cambiarsi d’abito”. Inoltre, per un cane abituato a vivere in un luogo chiuso la muta sarà più lunga, mentre per un animale a stretto contatto con l’esterno la muta avverrà in maniera più breve ed intensa.


Come vive la muta il mio cane?


I comportamenti adottati dal cane nel corso della muta sono spesso legati al grattarsi e mordicchiarsi le aree interessate dalla caduta. Il pelo dismesso può rimanere aggrovigliato a quello ancora attaccato alla cute del cane, creando nodi e fastidio all’animale: per questo si tende a raccomandare di spazzolare i propri amici a quattro zampe, per aiutarli a disfarsi delle ciocche ormai inutili che potrebbero favorire la crescita di parassiti, ben nascosti sotto al pelame in eccesso. La frequenza delle spazzolate dipenderà dalla lunghezza del pelo: più lungo sarà, più sarà meglio orientarsi verso la pettinatura quotidiana del proprio animale.

Nel periodo di ricrescita del pelo, invece, la pelle del cane può irritarsi, proprio come la pelle di un individuo sensibile che sia interessata dalla ricrescita della barba. Una visita dal toelettatore potrebbe essere indicata, ma esistono molteplici ausili per il meno costoso fai da te: spazzole per aiutare il grooming, pettini e rastrellini per i cani dal pelo più lungo, tutti oggetti disponibili nel nostro shop.


Qualche altra informazione


Leccandosi nel periodo della muta, il cane può ingurgitare quantità di pelo non indifferenti. Questo fatto può comportare problematiche intestinali da tenere sotto controllo con l’aiuto del proprio veterinario, che potrà consigliare integrazioni nell’alimentazione e pastiglie che aiutino il corretto smaltimento del pelo ingerito.

L’aiuto del veterinario diventa indispensabile quando la caduta del pelo non coincide con il periodo della muta, oppure, pur inserendosi nella corretta periodicità, avviene in maniera troppo abbondante e preoccupante: in questo caso, soprattutto se il pelo cade a chiazze, è opportuno procedere ad un’approfondita visita che chiarisca le cause di quest’anomalia, solitamente non in linea con le modalità della muta stagionale.

Se però l’alimentazione del vostro cucciolo è perfetta e non vengono riscontrate dermatiti, infezioni fungine o altre problematiche della cute, l’unica soluzione per gestire la muta abbondante sarà armarsi di tanta pazienza e… Rassettare spesso la casa, sperando che la quantità di pelo intrappolata dalla spazzola sia sufficiente a risparmiare pavimento, mobili e divani della vostra abitazione!

T: +39 045 952302

Consegna gratuita da € 49 di spesa

Le nostre promesse

Vuoi provare il nostro servizio con il 10% di sconto? Iscriviti!